Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

Se la letterina è arrivata tardi, per colpa di qualche screanzato, Babbo Natale, e non solo lui, ne è rimasto ugualmente colpito. Così nel tardo pomeriggio di ieri Christian Barbera, un ragazzino di 11, sorpreso ed emozionato, nella sala consiliare del municipio, ha ricevuto una bella scatola di pennarelli, estratta dal sacco portato da Babbo Natale, impersonato per l’occasione dall’assessore comunale all’urbanistica, lavori pubblici ed ecologia Roberto Cassani, nonché la tessera onoraria del circolo di Vittuone di Legambiente, che gli è stata consegnata dal presidente Ermanno Morelli. Ma facciamo qualche passo indietro.

Su proposta di Luigino Tacconi, il presidente della Pro Loco scomparso lo scorso dicembre, in piazza Guido Rossa era stata collocata la casetta di Babbo Natale, per raccogliere le letterine dei desideri e i bigliettini di auguri dei bambini. Qualcuno che aveva deciso di festeggiare l’ultimo dell’anno in modo orribile ha pensato male di vandalizzare la casetta appunto nella notte dell’ultimo dell’anno. 

Così le letterine a Babbo Natale sono state ritrovate nello scempio solo dopo vari giorni di gennaio. Ma a chi le ha lette non è sfuggito lo scritto indirizzato a Babbo Natale da Christian: “Caro Babbo Natale, come ogni anno devi realizzare i desideri dei bambini, e il mio sarebbe quello di avere un mondo più pulito e senza fame. Per me mi piacerebbe un astuccio di pennarelli con diverse variazioni di colori e da grande diventare un cantante. Grazie”. Una letterina decisamente diversa dalle altre, che l’amministrazione comunale e il circolo vittuonese di Legambiente hanno voluto premiare: sindaco e assessori hanno regalato, di tasca propria, i pennarelli a Christian e delle caramelle a suo fratello Alessandro (9 anni), mentre da Legambiente è arrivata la tessera onoraria. Alla piccola cerimonia di ieri sera erano presenti, oltre a Christian e Alessandro, i loro genitori Luigi Barbera e Stefania Nitti, il sindaco Laura Bonfadini, l’Assessore Roberto Cassani e Anna Papetti, Consigliera delegata alla Cultura, Sport e alle associazioni, nonché Ermanno Morelli e Alessandro Malvaso del circolo di Legambiente. Sorpreso ed emozionato, Christian si è descritto come un ragazzino interessato al mondo che lo circonda, ma su scala globale, preoccupato per il cambiamento climatico e per la fame nel mondo, appassionato di documentari, ma ancor più del disegno, del teatro e della musica. Tanto che già così giovane ogni tanto supera la timidezza e si esibisce come cantante.

Lascia un commento