Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

La gestione del centro sportivo “S. Pertini” fatica a decollare senza intoppi. Infatti il Comune anche con l’attuale gestore è entrato in rotta di collisione.  In giugno aveva anche accolto la richiesta della società US Settimo Milanese, concessionaria della gestione del centro sportivo “S. Pertini”, di ridurre il canone 2020/2021 per il periodo fra il 14 settembre 2020 e il 30 settembre 2021. Il gestore nel prendere atto dell’impegno dichiarava che qualora il bilancio del centro sportivo fosse in utile alla chiusura del 31 agosto 2021, di integrare e rivedere con il Comune l’importo del canone e/o dell’eventuale riduzione”. Inoltre accettava che il versamento del 50% della quota canone offerta in sede di gara (32.102 euro), ovvero 16.051 euro, fosse effettuato nei termini previsti in fase di procedura negoziata, precisamente entro il 31 luglio 202; di rinviare, al termine della gestione dell’esercizio e a fronte dell’esame del bilancio societario relativo al periodo della concessione, la valutazione dell’eventuale percentuale di riduzione canone sul restante 50% dovuto e non versato;

di confermare che l’eventuale riduzione sarebbe stata considerata sul residuo 50% e sarebbe stato altresì valutato il termine entro cui effettuare il pagamento. Ma alla fine il concessionario,  stando al Comune, nonostante gli sia stato riconosciuto un abbattimento del canone di concessione di 16.051 euro e la rateizzazione del restante importo,  non ha mantenuto gli impegni sottoscritti. Infatti l’ente, constatando che il gestore, nonostante le ripetute assicurazioni fornite nel tempo, non ha versato la prima rata per l’importo di 5.000 euro entro il 31 dicembre 2021, è passato all’azione legale per procedere al recupero del credito e dichiarare il gestore decaduto del beneficio della dilazione dei pagamenti per tutelare i propri interessi.

Lascia un commento