Latest News
Latest News

Gianfranco Colombo

Il gruppo civico Io amo Bareggio è intervenuto per dire la sua sul verdetto del Tar che ha annullato, a seguito del ricorso presentato dall’attuale gestore Idealservice, l’affidamento diretto del servizio della raccolta dei rifiuti ad Amaga di Abbiategrasso. E in questa nota che pubblico prende posizione con Gianfranco Colombo.  La scorciatoia presa dall’amministrazione comunale è stata quindi annullata dal Tar. Intendiamoci non siamo ‘partigiani’ di nessuno riteniamo solo che, per il bene dei cittadini di Bareggio, sarebbe stato meglio fare una gara pubblica che magari avrebbe consentito di abbassare le tariffe (l’ultima gara aveva raggiunto un risparmio del 19%) e a confermare il livello elevatissimo raggiunto c’era dalla nostra la raccolta differenziata che grazie all’impegno dei cittadini, nel 2017, ha raggiunto e superato l’88%, nonostante i rifiuti abbandonati. L’impressione è che si voglia gettare discredito su chi ha lavorato bene per anni, solo perché si è opposto alla scelte di questa amministrazione. Nessuno si dimentica che sono stati i primi a ritirare i rifiuti con un mezzo con doppio cassone. Quindi oltre a ottimizzare il personale hanno anche ottimizzato la logistica, mettendo un rimorchio in zona brughiera e minimizzando i viaggi alla discarica. Economie di scala che difficilmente un consorzio di tre Comuni riuscirebbe a realizzare. Anche la distribuzione del materiale è sempre stato fatta regolarmente a cavallo del nuovo anno, ora con questa amministrazione è 2 anni che non c’è materiale (sacchi calendari, mastelle…), senza contare le proroghe dell’ultimo minuto. Ma è così difficile programmare qualcosa? E non accaniamoci sui ritardi di questi giorni…, anche i trasporti pubblici hanno problemi nella gestione delle corse in quanto sono in malattia (o quarantena) il 12% del personale. Per non parlare dei dati della raccolta puntuale, nonostante fossero registrati, mastella per mastella, sia delle famiglie sia delle aziende, in 4 anni nulla si è messo in cantiere per rendere più eque le tariffe. D’altronde la scelta dell’amministrazione prevede che il Comune diventi socio di una società in netta minoranza dove le decisioni che contano e le scelte le fanno gli altri (azionisti di maggioranza) e si conferisca un appalto milionario, davvero non si capisce la ratio. Ma siamo alle solite le scelte dei nostri leghisti e sodali vanno sempre al contrario di ciò che hanno fatto le amministrazioni precedenti, si veda l’esternalizzazione del cimitero, il consumo di suolo pubblico verde, l’annullamento di tutto il lavoro fatto sull’illuminazione pubblica che prevedeva la sostituzione delle luci delle strade con i Led ecc…

 

Lascia un commento