Latest News
Latest News

Il documento sulla metropolitana ritirato dal Partito democratico nell’ultimo consiglio comunale ha suscitato polemiche e ironie. Da qui la volontà del Pd di fare chiarezza ai cittadini. E in questa nota che pubblico spiega le ragioni della sua scelta. Come sosteniamo da tempo, il prolungamento della linea metropolitana 5 fuori Milano in direzione ovest è un’esigenza vitale per il nostro territorio. Il trasporto pubblico locale attuale è insufficiente e ogni giorno decine di migliaia di veicoli transitano attraverso i nostri comuni diretti in città con relativi disagi e grave inquinamento acustico e atmosferico. È assolutamente necessaria una collaborazione tra le diverse amministrazioni comunali per riuscire a portare a casa un risultato così importante per l’intero Ovest Milano.

Proprio per questo sosteniamo convintamente lo sforzo dei sindaci dei comuni lungo la Statale 11, che indipendentemente dal colore politico nel maggio scorso hanno scritto una lettera chiedendo un maggior coinvolgimento e un approfondimento sull’ipotesi di un prolungamento interrato della MM5 fino a Sedriano e un’analisi di fattibilità del tratto Sedriano-Magenta. Siamo quindi molto delusi dall’atteggiamento del centrodestra che governa Regione Lombardia che ha bocciato a fine luglio un emendamento al bilancio regionale presentato dai consiglieri del Partito Democratico che riprendeva le richieste contenute nella lettera dei sindaci. Proprio per questo nasce l’idea di un ordine del giorno comune per tutti i comuni attraversati dalla Statale 11 che come PD di Bareggio ci siamo impegnati a portare nel nostro consiglio comunale. Nasce non con l’intento di chi ha fatto e non ha fatto in questi anni, con l’intento della bandierina, perché ogni forza politica di ciascun paese avrebbe da dira la sua ma è la realizzazione di un documento che mira a fare passi in avanti cioè di riallacciare i fili dei comuni interessati e che ha già visto Corbetta e Sedriano votare il simile ordine del giorno. Per cui nella sequenza degli atti via via susseguiti non si esprimono pareri di responsabilità ma si chiede di unire le forze presenti nei diversi consigli comunali per riuscire a concretizzare atti nuovi e impegni.

Lascia un commento