Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

Il momento del taglio del nastro della nuova casa dell’acqua di via San Sebastiano in San Martino sta per scoccare. Infatti l’inaugurazione ufficiale è in programma per sabato 11 settembre, alle 11. Intanto i cittadini possono recarsi all’impianto e rifornirsi di acqua naturale e frizzante prelevata dall’acquedotto cittadino, sicura e controllata, ottima da bere. “Una bella notizia -dichiara il sindaco Linda Colombo– per tutti gli abitanti di San Martino che, grazie alla sempre proficua collaborazione con Cap, hanno un servizio in più. La casa dell’acqua è solo il primo passo per riqualificare e valorizzare l’area del mercato di San Martino. Nelle prossime settimane, infatti, su richiesta dei residenti che hanno raccolto numerose firme, partiranno anche i lavori di realizzazione di un’area cani”. La nuova casa dell’acqua nasce grazie alla collaborazione fra il Comune e Gruppo Cap, che gestisce il servizio idrico integrato nella Città metropolitana di Milano. Le modalità per usufruire del servizio sono le stesse di tutte le casette realizzate da Gruppo Cap: il prelievo di acqua naturale sarà libero e gratuito, mentre l’acqua frizzante è riservata ai soli residenti, riconosciuti attraverso la carta CRS/CNS (tessera sanitaria). Ogni utente abilitato ha a disposizione 12 litri a settimana di acqua frizzante. In caso di guasti o malfunzionamenti i cittadini hanno a disposizione il numero verde dedicato alle Case dell’Acqua 800271999 o l’indirizzo mail guasticaseacqua@gruppocap.it. In questo periodo è ancora più importante usare la Casa dell’Acqua in maniera responsabile, rispettando il distanziamento in attesa del proprio turno ed evitando di toccare gli erogatori con le mani, a tutela della sicurezza di tutti. “Su ognuna delle oltre 170 case dell’acqua realizzate da Gruppo Cap – afferma il presidente e amministratore delegato di Gruppo CAP, Alessandro Russo– vengono effettuati specifici controlli ogni mese su 40 parametri: una procedura rigorosa e sicura che ci ha portato a essere la prima azienda in Italia a ottenere la certificazione ISO 22000 per la sicurezza alimentare. A questi si aggiungono i controlli effettuati su pozzi e reti: oltre 25.000 prelievi all’anno e quasi 730.000 determinazioni analitiche portate a termine annualmente su diversi parametri chimici e microbiologici, che confermano che l’acqua del rubinetto è di ottima qualità, con una dose equilibrata di sali minerali e batteriologicamente pura”. Gruppo Cap si occuperà di tutte le attività di manutenzione ordinaria e straordinaria, del rifornimento di CO2 per l’acqua frizzante, delle sanificazioni periodiche e delle analisi dell’acqua erogata. Le analisi, aggiornate mensilmente, di tutte le Case dell’acqua di Gruppo Cap sono a disposizione dei cittadini, che possono consultarle sul sito web aziendale gruppocap.it nella sezione “Cosa facciamo/Case dell’Acqua” o attraverso l’app Acca2O, scaricabile gratuitamente da Apple Store e Google Play. Ogni casa dell’acqua eroga in media 1.500 litri al giorno che corrispondono a 1.000 bottiglie di plastica da 1,5 litri, questo significa che ogni struttura consente di risparmiare ogni anno 365.000 bottiglie, che equivalgono a 38 Tir in meno sulle nostre strade e a 12 tonnellate di Pet che non si devono produrre né smaltire.

 

Lascia un commento