Latest News
Latest News

Massimiliana Marazzini

L’appuntamento con le urne è per il 10 e 11 ottobre, ma le compagini sono già in pista per definire la lista e il programma. Il centrodestra e civiche non sono da meno. Infatti il candidato sindaco del centrodestra e delle liste civiche, Massimiliana Marazzini, con tutta la coalizione sta lavorando in queste settimane alla stesura del programma elettorale per le prossime elezioni comunali. E dà conto del lavoro che si sta facendo e quello che si vorrà da subito realizzare in caso di vittoria. Non mancano -spiega- capacità tecniche, politiche e umane nelle persone che compongono il team elettorale: si parte da una visione di rinnovamento totale di Sedriano, con un programma di qualità che metta prioritariamente al centro i nostri concittadini sedrianesi. I servizi, la famiglia, il welfare, la sicurezza, la gestione del territorio e il decoro urbano, sono alcuni dei nostri principali capisaldi, che vogliamo diventino irrinunciabili per costruire la Sedriano del futuro. Si fa a gara nel proclamarsi “nuovi” e distaccati dai partiti.

La verità -prosegue- è che di nuovo c’è poco e il distacco dai partiti non garantisce nulla in particolare ma è solo un goffo tentativo per giustificare il motivo per cui di fatto non sono i candidati in cui la società civile e le forze politiche che rappresentano oggi la maggioranza degli italiani supportano convintamente. I cittadini sanno bene che ciò che accade a livello nazionale e regionale ha comunque impatto diretto sulle vite di tutti noi, anche a livello comunale, e quindi prendere le distanze dai riferimenti politici è un modo per distrarre gli elettori da questa connessione inevitabile. Mantenere un distacco sdegnoso dai partiti non significa infatti essere migliori o più liberi di amministrare, anzi è vero che, dove i legami istituzionali con i livelli di governo superiori sono più forti, si ha un dialogo più veloce e un supporto anche tecnico per comprendere le varie modalità per accedere ai progetti di riqualifica i territori lombardi e non solo. A tempo debito -conclude- presenteremo alcune bozze di delibera di giunta da poter adottare nei primi cento giorni di mandato, non appena acquisito il risultato elettorale, in modo tale da non perdere tempo e mettersi subito al lavoro per salvare Sedriano dalla situazione agonizzante in cui si trova e cambiarne il volto da subito.

Lascia un commento