Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

La giunta regionale ha approvato il bando “Protezione famiglia”. E sul tema è intervenuto la consigliera regionale della Lega, Silvia Scurati. “Una misura significativa -afferma Scurati– quella concretizzata grazie all’impegno dell’assessore alla famiglia, Alessandra Locatelli, che impegna di fatto ben 32 milioni, di cui 4,4 milioni per l’applicazione del fattore famiglia lombardo, finalizzato a rispondere alla situazione di crisi in cui si trovano moltissime famiglie lombarde a seguito della situazione pandemica”. Non solo. “Un contributo a fondo perduto -aggiunge Scurati– del valore di 500 euro per quei nuclei familiari, con almeno un minore, che di fatto hanno subito un grave contraccolpo alla propria attività lavorativa. Una delle tante misure messe in atto da Regione Lombardia per le fasce più fragili della nostra popolazione che si va ad aggiungere anche ai 10 milioni con i quali verranno finanziati gli assegni da riconoscere ai caregivers familiari, le persone che assistono un familiare con disabilità grave o gravissima”. “Ora a livello nazionale, oltre all’assegno unico che, come anche richiesto dalla Lega, sarà più pesante in caso di bambini con disabilità, – conclude Scurati – si deve consolidare un altro step rappresentato dal quoziente familiare, prevedendo un aiuto maggiormente consistente e proporzionale al numero di figli. Il Paese riparte anche dalla speranza rappresentata dai nostri bambini e dalle nostre famiglie”.

Lascia un commento