Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

L’emergenza sanitaria in corso obbliga ad attivare anche nei confronti dei dipendenti del Comune tutti gli strumenti idonei atti a prevenire il rischio di contagio interno e verso la cittadinanza nello svolgimento delle loro mansioni quotidiane. Infatti in municipio si sono risolti di prevedere e programmare ogni azione  utile a limitare la diffusione del Covid-19. Da qui la decisione dell’amministrazione comunale di assicurare l’effettuazione con oneri a carico dell’ente di test diagnostici rapidi ai dipendenti su base volontaria e debitamente motivata (contatto non stretto avuto con persona risultata positiva o con sintomi potenzialmente riconducibili al Covid-19, presenza di famigliari in buono stato di salute ma in isolamento fiduciario presso l’abitazione per essere stati a contatto con soggetti positivi, etc) per appunto prevenire la diffusione del contagio.

Tuttavia la peculiarità dei servizi svolti dalla polizia locale alla luce dei compiti istituzionali che le sono affidati e che devono essere svolti con continuità sul territorio, nonché delle particolari modalità organizzative con le quali tali servizi vengono erogati, che richiedono anche in questo periodo emergenziale lo svolgimento delle attività lavorative in presenza da parte di tutti i 15 addetti con conseguenti momenti di condivisione dei locali del comando da parte di un elevato numero di dipendenti, richiede particolare cura e attenzione. Ovvero effettuare sino alla conclusione dell’emergenza in atto ogni tre settimane uno screening diagnostico preventivo (tampone rapido) nei confronti di tutti gli addetti al servizio, con oneri a carico dell’ente. Poi in considerazione della specificità della situazione dei dipendenti presenti nella struttura del Melograno, in cui risiedono gli ospiti degli alloggi protetti ha ritenuto opportuno che il personale comunale che svolge la propria attività lavorativa all’interno della struttura sia sottoposti in via preventiva a test diagnostici rapidi una volta alla settimana.      


Lascia un commento