Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Luisa Pirovano
La riqualificazione degli orti urbani è in dirittura d’arrivo. L’amministrazione comunale, sotto la regia di Luisa Pirovano, consigliere di maggioranza (Lega) con delega agli orti, ha proceduto alla riqualificazione delle aree (via Vittorio Veneto, via Piave e Brughiera) e a una diversa regolamentazione, aprendo anche ai cittadini con meno di 65 anni. “Abbiamo rimosso -spiega Luisa Pirovano– i manufatti non autorizzati e le recinzioni ormai fatiscenti. Abbiamo già fatto diverse manutenzioni e ne abbiamo programmate altre, per evitare il degrado e l’incuria degli ultimi anni e rendere accoglienti e funzionali le aree. Il riscontro è stato positivo sia da parte dei conduttori storici sia da parte dei nuovi. Con l’apertura agli under 65, inoltre, si è creato un bello scambio intergenerazionale ed è aumentata l’aggregazione”.  Le scorse settimane sono stati riassegnati 21 che erano rimasti liberi. Ora ne restano da assegnare solamente 7. 

“La tempistica? I bareggesi -attacca Pirovano– devono sapere che avremmo potuto farlo oggi stesso, ma grazie al consigliere di minoranza Monica Gibillini non è stato possibile. Al contrario di tutti gli altri capigruppo (maggioranza e opposizione), non ha infatti autorizzato, in via informale, l’assegnazione dei lotti rimasti liberi con una procedura semplificata per poi arrivare in consiglio comunale a una ratifica di quanto deciso. Un chiaro esempio di ostruzionismo basato sul cavillo e sulla burocrazia, che va a penalizzare i cittadini di Bareggio, che si vedono privati dell’orto ancora per qualche settimana. Gibillini, che in sede di conferenza di capigruppo non aveva sollevato alcun problema, per l’ennesima volta predica bene ma razzola male: prima si lamenta della burocrazia nel bando per il buono famiglia, poi ‘usa’ la burocrazia per impedire l’assegnazione degli orti, pronti da tempo grazie al lavoro dell’amministrazione comunale. Se questo, secondo lei, è fare opposizione costruttiva…”.

Lascia un commento