Latest News
Latest News
L’amministrazione comunale ha deciso di riqualificare l’impianto di distribuzione del calore interno con sistema a bassa temperatura della scuola elementare “C. Collodi” a San Martino.  L’intervento è volto al miglioramento del comfort interno a seguito dei lavori di rifacimento degli impianti di produzione calore e coibentazione dell’involucro dell’edificio. Da qui l’approvazione del progetto per l’esecuzione degli interventi di adeguamento del sistema di distribuzione del calore e per il completamento dell’isolamento dell’involucro edilizio del plesso, predisposto dall’ingegner Umberto Corbellini. La somma impegnata per i lavori ammonta in 250.000 euro. L’intervento concernente la scuola riguarda l’installazione di radiatori nei locali in cui la potenza termica erogata da quelli attualmente presenti non è sufficiente, l’installazione di termovalvole in tutti i radiatori (nuovi ed esistenti) per controllare e regolare la potenza termica emessa in funzione delle reali esigenze dei locali, e l’installazione di un impianto di ventilazione meccanica controllata (VMC) nei bagni, così da gestire in maniera adeguata l’estrazione dell’aria esausta e determinare un minimo di circolazione di aria anche all’interno dell’intero ambiente scolastico, da dove tale aria sarà prelevata, in modo da diminuire l’umidità e ridurre il pericolo di insorgenza di muffa in corrispondenza dei ponti termici della copertura.

I lavori per la palestra e i relativi spogliatoi riguardano inoltre l’installazione di un’unità di trattamento aria (UTA) alimentata dalla centrale termica esistente, che fornirà aria (aria primaria e aria calda) al locale palestra e bagni/spogliatoi.
In sintesi le opere progettuali sono le seguenti:
Installazione di ventuno radiatori. 
– Collegamento, in corrispondenza della partenza della caldaia murale da rimuovere, della rete di radiatori dell’ex alloggio custode; il collegamento sarà realizzato a partire dal piano terra, in corrispondenza dell’anello di distribuzione dell’acqua calda ai radiatori dei bagni, che circola a soffitto e transita sotto il solaio che fa da pavimento all’appartamento. 
– Installazione delle valvole termostatiche su tutti i radiatori presenti. 
– Installazione della ventilazione meccanica controllata nei bagni, con sola ripresa e l’aspirazione mediante bocchette igrometriche nei serramenti delle aule. Installazione di una UTA da 4500 m³/h. 
– Installazione delle tubazioni idroniche dalla ex centrale termica alla UTA. – Installazione di canale microforato in tessuto nella palestra. 
– Installazione canali in lamiera zincata in corridoio, bagni, spogliatoi. 
– Installazione serrande di mandata, griglie di ripresa e valvole di ventilazione.
Installazione sistema di sanificazione dell’aria. 
– Rimozione di tre radiatori e sei aerotermi dalla palestra e dagli spogliatoi. 
– Intervento di isolamento del solaio di copertura, comprensivo di smontaggio degli impianti a soffitto esistenti, e posa dell’isolamento e del controsoffitto acustico, e successivo rifacimento dell’impianto elettrico dell’intero piano. La nuova UTA sarà collocata nel locale regia in prossimità dell’auditorium.
Installazione sistema di sanificazione dell’aria. 
– Rimozione di tre radiatori e sei aerotermi dalla palestra e dagli spogliatoi. 
– Intervento di isolamento del solaio di copertura, comprensivo di smontaggio degli impianti a soffitto esistenti, e posa dell’isolamento e del controsoffitto acustico, e successivo rifacimento dell’impianto elettrico dell’intero piano. La nuova UTA sarà collocata nel locale regia in prossimità dell’auditorium.

Lascia un commento