Latest News
Latest News
Nessuna autorità gli ha ingiunto di chiudere gli esercizi, ma evidentemente per propria sensibilità hanno preferito calare la saracinesca dei loro negozi in attesa di capire come si evolva l’epidemia. Infatti il bar Barella, il bazar e il negozio di parrucchiere, che insistono nella adiacenze del municipio, gestiti da cinesi, hanno sospeso per precauzione l’attività. Un cartello apparso sulla saracinesca informa che “per la sicurezza nostra e dei clienti” l’esercizio è chiuso “per qualche giorno” e che riaprirà “quando la situazione si calmerà”. Un gesto che ha sorpreso, visto che i cinesi sono instancabili lavoratori e non si fermano mai, ma tant’è. Il coronavirus fa davvero paura. Certo è che i gestori, consapevoli di venire in contatto con tante persone, hanno deciso che la chiusura sarebbe stata la scelta migliore per scongiurare rischi.

Intanto la donna che era stata ricoverata in ospedale  alle prese con una forte influenza da far sospettare un possibile contagio è risultata negativa ai test. Nessun caso, dunque. Tutto è rientrato nella normalità. Tutto è sotto controllo. 

Lascia un commento