Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Tommaso Lué
Tommaso Lué, fresco reduce dalla Leopolda, si è subito messo al lavoro per dare visibilità e operatività a Italia Viva, la sua nuova formazione politica.  E annuncia per il 29 novembre la manifestazione d'inaugurazione di Italia Viva. Ecco le sue parole. "ci qui, con una nuova casa. Un partito politico che mette al centro le donne, le famiglie. Un partito che metterà al centro tante questioni che a Bareggio non si risolvono da troppi anni. Sentiamo parlare sempre i soliti sui problemi della nostra città, noi saremo l'unica cosa nuova nel nostro paese. Basta tatticismi, basta essere ancorati al passato, abbiamo una visione di futuro che vorremo condividere con tutti, anche per questo Il 29 novembre faremo l'evento inaugurale di Italia Viva Bareggio al centro polifunzionale, sarà un evento pazzesco e mai visto. Verra giù un big nazionale e tanti altri ospiti, ragazzi che racconteranno la loro storia personale e ci presenteremo con delle proposte tangibili che subito attiveremo per il nostro territorio. All'appuntamento delle elezioni arriveremo pronti e preparati, c'è tantissimo entusiasmo attorno a noi. Detto ciò non voglio entrare nel merito delle parole di Sisti, fa il suo gioco, è normale, ma di una cosa sono contento: la Lega di Bareggio ha già capito chi sono i loro antagonisti. Saranno Lega (sic) e Italia Viva e hanno paura è normale, noi rappresentiamo il nuovo nel nostro Comune e il nostro obbiettivo è chiaro, è intercettare voti da entrambi i lati ed è normale che gli altri ci temano. Tutta carica per noi, tutta energia che metteremo a servizio della città. Abbiamo già attivato una raccolta firme contro il senso unico nella via Matteotti perché lo riteniamo ridicolo. Però non basta criticare, bisogna anche proporre, per questo proponiamo di introdurre la telecamera nella via per la Ztl attiva dalle 7 alle 9 per i soli non residenti. Questa è una delle vie più importanti che mette i nostri cittadini in difficoltà ad uscire, inoltre mette a disagio altre vie del paese, come via Matteotti, via I Maggio, via Roma, via Crispi. Bisogna agevolare i bareggesi a uscire, non gli esterni a entrare. Questo è un danno forte anche per i nostri commercianti e negozianti. Caro Sisti, stai sereno pensassero a lavorare magari invece di andare alla manifestazione della Lega a Roma. Le nostre scuole stanno cadendo a pezzi, c’è bisogno di manutenzione, non di andare a Roma. Noi proponiamo delle soluzioni. Speriamo più avanti in un confronto pubblico sui temi e le diverse problematiche della città, magari si potrebbe fare in biblioteca. Coinvolgiamo i cittadini, abbiamo il dovere di farli sentire partecipi della cosa pubblica.

Lascia un commento