Latest News
Latest News
Christian Gambini

“Un’altra occasione persa da parte della sinistra cornaredese – attacca il capogruppo leghista Christian Gambini – per dimostrare con i fatti quanto continua ad affermare con le parole in tema di condivisione e trasparenza per un tema importante come quello della nuova residenza sanitaria assistenziale (Rsa) che avrebbe dovuto prevedere il pieno coinvolgimento di tutte le forze politiche rappresentate nel parlamentino comunale”. Le opposizioni sospettavano che sull’argomento l’amministrazione Santagostino avesse le idee poco chiare, ma dopo la presentazione (giovedì 13 luglio) del documento in commissione servizi sociali i dubbi sono diventati certezze. Sì, perché la maggioranza chiudendosi a riccio ha dichiarato pubblicamente che non ha alcuna intenzione di riportare l’argomento in commissione per acquisire e condividere i suggerimenti delle minoranze.
“La Lega Nord -chiosa Gambini– mantiene le proprie perplessità sul valore dell’area a fronte della perizia fornita dall’Agenzia del Territorio ed esprime le proprie preoccupazioni per le contraddizioni in termini di contenuti nelle linee guida, proposte dalla giunta Santagostino, e per una serie di elementi che non sono chiari volti a evidenziare l’interesse pubblico di quest’operazione per i cornaredesi. Inoltre le linee guida sono prive di alcune indicazioni fondamentali che vengono lasciate a chi scriverà la convenzione, anche per questo argomento ci domandiamo chi la scriverà dal momento in cui è stato scritto di avere la necessità di una figura di supporto per la valutazione degli elementi da porre nella convenzione, ma non di chi la scriverà materialmente! Inoltre le tariffe proposte sono con o senza Iva?” Domande che né Gambini né altri consiglieri di opposizione potranno più porre all’amministrazione comunale in quanto non sono in calendario altri momenti di confronto e di condivisione. “Chissà per quale motivo l’assessora Daniela Calvanese -afferma Gambini– non intende più sedersi al tavolo con le opposizioni per affrontare seriamente questo argomento così importante per tutta la nostra comunità?”.

Lascia un commento