Latest News
Latest News

Ricevo e pubblico questo comunicato delle liste civiche “Voi con noi” e “In volo” sulla stupefacente telenovela che ormai da mesi sta andando in scena in paese con il “caso Bona”.

Ci siamo impegnati per avere un’amministrazione comunale trasparente. Cerchiamo di farlo informando senza freni e indugi i cittadini. Durante la campagna elettorale dello scorso anno per l’elezione del sindaco e il rinnovo del consiglio comunale, la partecipazione è stata un argomento qualificante per liste e candidati. Tutti hanno rimarcato la necessità di dotare l’ente comunale di adeguate forme di partecipazione e si sono impegnati con i cittadini ad attuare programmi in tal senso. L’alleanza di cui siamo parte che ha ottenuto il successo elettorale, nella sua campagna per il turno di ballottaggio ha espressamente chiesto il voto ai cittadini con questo messaggio: scegli un’amministrazione civica e democratica che garantisce rinnovamento, legalità, trasparenza, partecipazione, solidarietà. Ha di fatto posto la partecipazione come uno dei suoi principali impegni. L’assessore delegato per questo importante tema è Silvia Bona e sua è la responsabilità del rispetto degli impegni assunti con i cittadini. Purtroppo Silvia Bona mai si è presentata a una riunione delle nostre liste VOI CON NOI e IN VOLO o in una riunione di maggioranza con l’intenzione di avviare un dialogo finalizzato alla pianificazione di un programma per l’attuazione di forme di partecipazione. Mai ha condiviso il suo operato e informato le componenti della maggioranza che sostengono l’amministrazione. Sono ormai trascorsi nove mesi senza avere notizia di tutto ciò o essere interpellati. Nessuno è stato coinvolto dall’assessore che avrebbe l’incarico di rendere tutti partecipi. In nove mesi non ha trovato il modo e il momento per discutere di questo importante argomento. Oggi, ogni suo intervento è un mero tentativo tardivo di riparazione a una grave e inaccettabile manchevolezza. Tutti ci chiediamo che significato possa avere per Silvia Bona la partecipazione e quale fiducia in tal senso sia possibile riporre in chi, una volta nominata assessore, perfino non ha voluto confrontarsi e rendere partecipe le liste che l’hanno indicata come assessore. Anche le altre forze politiche che formano la maggioranza in nessun modo sono state coinvolte nel suo operato.
Tempo fa abbiamo chiesto che degli impegni dell’amministrazione comunale fosse predisposto un dettagliato calendario riportante tipologie e scadenze. Ciò per agevolare tutti. Per avere ben chiari gli impegni e le scadenze ed essere pronti a dare il proprio contributo. In sostanza partecipare.
La preparazione di questo semplice quanto importante documento ovviamente riguarda la partecipazione e l’organizzazione comunale. Questo calendario è palesemente mancato. Doveva ovviamente essere predisposto da chi ha nel suo incarico l’organizzazione: Silvia Bona. Oggi troviamo difficoltà nel seguire i lavori dell’amministrazione. Si lavora male. Non si è efficienti. Non si è efficaci. Fosse stato disponibile questo semplice e prezioso strumento avremmo potuto agire tutti per tempo nel migliore dei modi nell’interesse di tutti i cittadini. Noi Silvia Bona l’abbiamo sfiduciata. Continuiamo a chiederci quale fiducia si possa riporre in chi manca anche nelle cose più elementari.

Lascia un commento