Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Ricevo e pubblico il comunicato stampa dell’assessore Antonio Miglio in merito all’interrogazione parlamentare dell’opposizione.
Perché invece di ricorrere al Parlamento, che certo ha questioni più importanti da affrontare, i consiglieri della sinistra vittuonese non vengono a parlare con il sindaco, che sarebbe felice di spiegare loro come bisogna trattare il bilancio comunale oggi, dopo le numerose manovre e le nuove normative, visto che probabilmente non ne conoscono bene i meccanismi?”
Così lʼassessore Antonio Miglio replica alla notizia apparsa la scorsa settimana sulla stampa secondo cui Bodini e compagni della sinistra hanno chiesto al proprio parlamentare di riferimento, lʼon. Peluffo, di presentare unʼinterrogazione a Montecitorio in merito alla gestione del bilancio del Comune. 
“Ancora una volta la sinistra vittuonese sceglie la strada dellʼipocrisia e della farsa allo scopo di gettare solo fumo negli occhi ai cittadini. Sappiamo bene che la materia non è di facile comprensione per tutti, ma ci colpisce profondamente che tra coloro che non la conoscono o la ignorano ci siano proprio quelle persone che hanno governato il Comune per anni e che oggi siedono tra i banchi della minoranza.
Ci stupisce che in un periodo di grave crisi per lʼItalia, lʼon. Peluffo non trovi argomento più importante da discutere in Parlamento e si presti a questi giochetti. Quando questa sinistra si appresta ad affrontare una campagna elettorale, sembra si dimentichi della realtà, cioè di cosa è successo in questi ultimi anni in Italia, della crisi, dei tagli ai bilanci comunali, tutto concorre al disfattismo e ad un becero populismo. Sembra che abbia vissuto in un altro mondo. Siamo certi che i cittadini sapranno giudicare anche questa volta. Una domanda ci sorge spontanea: lʼinterrogazione parlamentare dellʼon. Peluffo farà la stessa fine del ricorso al Tar sullʼarea del bosco del Bacin?
E sì, perché i cittadini di Vittuone stanno ancora aspettando di sapere perché e in cambio di cosa, il suddetto ricorso è stato ritirato. Attendiamo anche noi”, conclude lʼassessore.

Lascia un commento