Latest News
Latest News
Le iniziative promosse dall’assessorato alle pari opportunità sul tema della violenza contro le donne proseguono anche nell’anno 2012 sulla scia della direzione intrapresa negli anni passati. 
La delicatezza e l’importanza del tema spingono a realizzare da un lato interventi concreti e dall’altro attività di sensibilizzazione. 
Da qui lo spettacolo teatrale offerto dalla Provincia “Home Sweet Home” (31 gennaio, alle 21, al cineteatro San Luigi di via IV novembre 42, ingresso libero) per avvicinare la cittadinanza e le associazioni del territorio alla riflessione sulla violenza domestica nei confronti della donna.“Home sweet home” è uno spettacolo sulla violenza domestica, quella che si consuma tra le rassicuranti mura della dolce casa: un dramma diffuso, sommerso e taciuto, protetto dal privato familiare e spesso segregato dietro ingressi con targhette d’ottone. È un giovane uomo, un figlio, che narra una storia apparentemente normale ma che nasconde in realtà verità terribili. La voce maschile guida lo spettatore all’interno di una ampia riflessione sulla società e sulla famiglia, a tratti sarcastica e pungente, a tratti libera e metaforica. 

 Sul versante della concretezza l’assessorato comunale alle pari opportunità opera in continuità  con la precedente amministrazione comunale per ciò che riguarda il sostegno dell’iniziativa di consulenza in diritto di famiglia, possibile grazie a un avvocato che offre gratuitamente la propria attività ai cittadini. Solo nell’ultimo anno sono state fornite ben 45 consulenze tra appuntamenti negli uffici comunali e aiuti telefonici.

“Su un tema purtroppo ancora molto attuale, come quello della violenza contro le donne i colori politici passano in secondo piano –commenta il sindacoc Monica Gibillini e titolare dell’assessorato alle pari opportunità- le azioni da intraprendere sono ancora molte. Quelle concrete intraprese sono anche frutto della sensibilità che un’amministratrice donna può “mettere in campo”. Nella mia funzione di ufficiale di stato civile -continua il sindaco Gibillini – ho potuto cogliere l’importanza della promozione della conoscenza dei diritti e doveri che conseguono dal matrimonio: e nei rapporti tra i coniugi, e in quello verso i figli. Anche per questo motivo, dallo scorso anno viene distribuito alle coppie che si recano in municipio per il consenso, la breve Guida pratica al diritto di famiglia, i cui contenuti vengono illustrati ai futuri coniugi in un appuntamento annuale, partecipe anche l’avvocato e un costituzionalista.

L’approvazione all’unanimità da parte del consiglio comunale dell’ordine del giorno sul tema della violenza contro le donne è un modo per esprimere il sostegno del territorio al tavolo di confronto aperto in consiglio regionale, per legiferare sulla materia.

La nostra attenzione -conclude il sindaco Gibillini– è rivolta alla donna nel contesto sociale nel suo complesso. Tra le priorità più attuali vi è la conciliazione famiglia-lavoro, su cui le azioni di Regione Lombardia sono già avviate”.

L’assessorato comunale alle pari opportunità ha inoltre avviato diverse iniziative nel corso del mandato politico-amministrativo, in particolare:

·      nel 2009 è stato realizzato il progetto “Parla con Lui dialogare con gli uomini per vincere contro la violenza di genere” in partnership con la Provincia di Milano, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per i Diritti e le Pari opportunità. Nell’ambito del progetto l’Associazione ALA ha realizzato interviste a ragazze e ragazzi di Bareggio, sia adulti sia minorenni, per conoscere il loro punto di vista sul tema della violenza di genere e dei rapporti con l’altro sesso. Le interviste  sono state proiettate al Cine-teatro San Luigi in una serata a cui hanno partecipato cittadini, associazioni bareggesi e provenienti anche da altre province lombarde;

·      per la “Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne” che cade il 25 novembre di ogni anno, nel 2010 e 2011 sono stati promossi incontri con le commercianti bareggesi per informarle sul tema chiedendo la loro collaborazione nella distribuzione alle cittadine del fiocco bianco simbolo della Giornata internazionale e di materiale informativo sul numero gratuito antiviolenza realizzato dal Ministero e dalla Provincia di Milano;

·      la giunta comunale ha altresì aderito lo scorso novembre al “Centro Regionale dei Centri Risorse Locali di Parità”, al fine di accedere al circuito delle informazioni regionali anche relative al finanziamento di progetti delle amministrazioni locali.

Per informazioni e appuntamenti circa il servizio di consulenza legale gratuita in diritto di famiglia e diritto civile è possibile contattare lo 0290369234, o scrivere a mecozzi.paola@comune.bareggio.mi.it, oppure consultare il sito istituzionale del Comune di Bareggio www.comune.bareggio.mi.it, al link Centro Gea.
 Numero gratuito antiviolenza 1522, oppure basta consultare il sito www.antiviolenzadonna.it.

Lascia un commento