Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
“La decomposizione della maggioranza è ormai un fatto acclarato. Pdl e Lega nord dovrebbero prenderne atto e non rimanere attaccati alla poltrona, poiché i cittadini cornaredesi e sanpietrini non possono correre il rischio di essere governati da questi esponenti del centrodestra, capaci solo di navigare a vista, senza progettualità, inconcludenti e dannosi per il bene comune”. 
Mary Vono, segretaria del Partito democratico cittadino, non ha dubbi sullo stato deficitario di salute della compagine amministrativa Pdl-Lega nord. Non solo. Il sindaco Luciano Bassani non gode neppure della fiducia dei “suoi” consiglieri leghisti. 

“Il sindaco, durante la seduta del consiglio comunale -afferma Vono– è stato, a più riprese, sfiduciato proprio dai cinque consiglieri leghisti. E’ successo per il riconoscimento di legittimità dei debiti fuori bilancio a seguito di sentenza; è successo con il rinnovo della convenzione per l’adesione all’azienda consortile del sistema bibliotecario nord-ovest e approvazione del relativo statuto; si è capito che l’intesa non c’era neppure sul regolamento del consiglio tributario”. 
“Per i debiti fuori bilancio -continua Vono– i leghisti hanno presentato notte tempo un emendamento, come oramai è nel loro stile, per effettuare, senza motivarla, una personalissima caccia alle streghe, volendosi in qualche modo sostituire a chi già fa il mestiere di rilevare eventuali responsabilità per dolo o colpa grava, ovvero la Corte dei Conti , e portando avanti una richiesta che non tiene conto   che alcune delle sentenze emesse erano a favore del Comune e senza spiegare perché non si è deciso, lasciando decadere i termini,  di procedere con l’ultimo grado di giudizio consentito dal nostro ordinamento”. Insomma per il Pd la coalizione di centrodestra ha fallito e coerentemente cali il sipario sul teatrino che in ogni seducata consiliare va in scena.

Lascia un commento