Latest News
Latest News
Cala il sipario a fine anno sullo stabilimento Sammontana di via Monzoro.  Lo storico marchio di gelati, brioches e salatini lascia Cornaredo per ricollocarsi in altre aree in cui è attivo il gruppo.
I “gelati all’italiana” si spostano altrove e in sedi più remunerative.
Tuttavia, nonostante la drastica decisione, nessuno dei 62 dipendenti resterà senza lavoro. Infatti, grazie all’accordo che è stato sottoscritto in Assolombarda, si è convenuto di assicurare un anno di cassa integrazione straordinaria a tutti i dipendenti, mentre una quota dei dipendenti sarà ricollocata nelle altre sedi italiane della società e per favorire il trasloco verrà dato un sostegno economico e per contro 6 unità immediatamente inserite nell’impianto di via Bistolfi 31. 
E così Sammontana chiude il complesso industriale che aveva acquistato alcuni anni fa dalla Gran Milano, che allora era di proprietà del gruppo Barilla. 
La trattativa, però, ora si trasferirà a partite del 28 novembre al Ministero del Lavoro per la richiesta di cassa integrazione straordinaria. Intanto negli ambienti sindacali si riconosce che  l’accordo raggiunto è il migliore che si sarebbe potuto ottenere, poichè l’azienda si è impegnata  a mettere a disposizione delle notevoli risorse per la ricerca di nuovi posti di lavoro e a ricollocare i lavoratori nelle aziende del gruppo nei periodi natalizi e pasquali quando la produzione di panettoni, pandoro o colombe è per forza di cose maggiore.

Lascia un commento